Your Company

B.C. Varazze Swindlers

logo Polisportiva con sole bianco e nero corretto

Società Sportiva Dilettantistica                       C.F. 92086980098

Gli articoli

LO SQUADRONE AVVOLTOI CAMPIONE PROVINCIALE

 

   Si è concluso con la vittoria al tie-break dello Squadrone Avvoltoi il 7° Open Provinciale Misto di Pallavolo organizzato da B.C. Varazze Swindlers. La finale si è disputata a Varazze di fronte ad oltre 100 persone, un pubblico significativo per una competizione amatoriale, che si sono entusiasmate  per lo spettacolo offerto dalle finaliste nei cinque combattuti set.

  L’incontro non era iniziato bene per i rapaci di Roberto Craviotto, prevedibili negli attacchi ed imprecisi in ricezione. Gli Avanzi Varazze, guidati da Giulio Olivieri, apparivano più concentrati ma, dopo avere vinto il primo parziale, perdevano il filo del discorso diventando troppo fallosi per resistere al ritorno degli avversari. Uno pari, ma il vero spettacolo doveva ancora iniziare e si dipanava negli incerti set successivi in cui la tensione diventava stimolo e non lacciolo. Gioco spumeggiante con varietà di soluzioni offensive e difese attente a tenere la palla distante dal suolo. Un set a testa, due pari e si va al quinto.

    Quando inizia il tie-break la mezzanotte è già suonata, ma nessuno sembra avere voglia di andare a dormire. C’è grande equilibrio in campo, ma quando si giunge al cambio campo sul 8-7 forse cambia pure qualcosa nella prospettiva visiva dei martelli degli Avanzi che sparecchiano fra il pubblico un paio di palloni che avrebbero dovuto affondare fra le piume degli Avvoltoi. E’ il momento decisivo, poi la partita rotola verso i festeggiamenti e la delusione che separano le due squadre dopo l’ultimo muro alzato dagli Avvoltoi che si impongono 3-2 (22-25; 25-15; 25-23; 20-25; 15-9).

    Lo Squadrone Avvoltoi è alla sua prima affermazione nell’Open nonostante avesse chiuso in testa il girone di regular season nelle ultime tre edizioni del torneo. La squadra gioca a memoria grazie alla compattezza di un organico che ha subito pochi aggiustamenti nel tempo e che quest’anno ha visto all’opera Roberto Craviotto, Riccardo Notari, Mila Palanzone, Maurizio Maffei, Paolo Schenone, Nadia Pontillo, Alessandra Pesce, Barbara Pastorino e Roberta Ricci.

    Gli Avanzi dispongono di una maggiore varietà di gioco, ma faticano a mantenere alto il livello di attenzione andando ogni tanto incontro a pericolosi sbandamenti. In questa edizione hanno schierato Giulio Olivieri, Letizia Saettone, Francesco Colombo, Elena Ferrando, Roberta Ratto, Marco Giana, Roberto Scavarla, Raffaella Parodi, Alessandro Melis, Fabrizio Gambetta e Valeria Saettone.

Il terzo gradino del podio è stato conquistato dal Lampogas Celle che ha così confermato il piazzamento della scorsa edizione. Nella piccola finale ha avuto facilmente la meglio (3-1) sui campioni uscenti del Wild Bormida Altare scesi in campo senza le necessarie motivazioni per potere impensierire la forte squadra rivierasca. Quinto lo Sport Attack Celle che ha superato 3-2 l’Under 99 Finale. Infine il temuto Cucchiaio di Legno, simboleggiante la conquista dell'ultima posizione del torneo, è stato “conquistato” dalla matricola Volley Dego sconfitta 3-1 dai varazzini del Drink Team che detenevano il poco ambito trofeo da due anni.

     Gli organizzatori hanno assegnato il premio quale miglior giocatrice a Cinzia Veglio del Wild Bormida Altare e quello per il miglior giocatore a Giovanni Sambarimo, capitano dell’Under 99 Finale.

    Per le prime quattro della classe le fatiche non sono ancora terminate; domenica 3 giugno si disputeranno infatti, sotto l’egida del CSI, le finali interregionali a Celle Ligure contro le quattro migliori squadre dell’omologo torneo piemontese. La manifestazione, organizzata in collaborazione con gli Atleti per Caso e con il patrocinio del Comune di Celle Ligure, si svolgerà con la formula dell’eliminazione diretta nel Palazzetto della Natta ed avrà inizio in mattinata con i quarti per concludersi con la disputa della finale attorno alle ore 18.00.

 

VOLLEY AMATORIALE: UNA FINALE TUTTA VARAZZINA  

 

 Sarà il derby fra Squadrone Avvoltoi ed Avanzi a determinare il vincitore del 7° Open Provinciale di Pallavolo organizzato da B.C. Varazze Swindlers.

 In semifinale i rapaci di Roberto Craviotto hanno avuto ragione con un netto 3-0 (25-22; 25-17; 25-21) di un Lampogas Celle apparso troppo remissivo ed incapace di costruire incisive azioni di attacco. Non si possono neppure muovere troppe critiche ai cellesi di Marco Gallizio che di fronte avevano un avversario probabilmente superiore che ha, come al solito, sfruttato la potenza dei centrali e l'affiatamento conseguito in tanti anni di tornei disputati insieme.

 Ma il grande spettacolo del volley amatoriale lo ha goduto il pubblico accorso ad assistere alla semifinale che ha opposto gli Avanzi Varazze ai campioni in carica del Wild Bormida Altare guidati da Davide Landolfa. La squadra rivierasca si è imposta 3-1 (28-26; 20-25; 25-22; 27-25) ed ha mostrato grande concretezza, disputando un incontro privo di quelle pause che ne avevano caratterizzato gli altalenanti risultati della regular season. I cinghiali della Val Bormida devono recriminare su qualche imprecisione di troppo nei momenti decisivi del match, ma soprattutto su una panchina diventata troppo corta in seguito agli infortuni patiti nel corso del torneo che hanno messo fuori causa un paio di titolari fondamentali allo sviluppo del gioco fisico praticato dagli altaresi.

 In precedenza si erano disputati i quarti di finale che non avevano dato luogo a sorprese. Tutti gli incontri in programma, anche quelli sulla carta più incerti, si sono infatti conclusi con il punteggio di 3-0 per le squadre che avevano ottenuto un migliore piazzamento nel girone e che grazie a ciò avevano avuto il vantaggio di potere disputare l'incontro in casa.

 La prima delle finali di classificazione si è già disputata; in palio c'era la settima piazza, ma soprattutto l'ottava che assegna alla squadra perdente il temuto “Cucchiaio di Legno” simboleggiante la conquista dell'ultima posizione del torneo. Con uno scatto di orgoglio i varazzini del Drink Team, che deteneva il poco ambito trofeo da due anni, sono riusciti a passarlo alla matricola Volley Dego superata 3-1 (25-16; 23-25; 25-23; 25-12) in un incontro teso in cui si sono visti anche sprazzi di bel gioco.

 La classifica della regular season ha stabilito che Sport Attack Celle e Under 99 Finale si sfideranno per il 5° posto, mentre è curioso che l'incontro che assegnerà il terzo gradino del podio metterà di fronte gli ultimi due vincitori dell'Open. Sia il Lampogas Celle (vincitore dell'edizione 2010) che i campioni uscenti del Wild Bormida Altare avranno peraltro modo di rifarsi nel corso delle finali interregionali che si disputeranno a Celle Ligure domenica 3 Giugno a cui si sono qualificati al pari delle due finaliste. Questa fase, a cui vengono ammesse le prime quattro squadre dei tornei liguri e piemontesi, è stata istituita lo scorso anno in collaborazione con il CRI Volley Asti che organizza la competizione nelle provincie dell'Oltregiogo.

 In quanto alla finale, è facile prevedere un derby al calor bianco fra due squadre che si rispettano ma non si amano. L'unica certezza è che per la prima volta l'Open Provinciale di Volley sarà vinto da una compagine appartenente al gruppo Amici Pallavolo di Varazze. Lo Squadrone Avvoltoi, che per il terzo anno consecutivo ha vinto la fase preliminare della competizione, ha la possibilità di vendicare la finale persa lo scorso anno contro il Wild Bormida Altare, mentre per gli Avanzi di Giulio Olivieri si tratta del primo approdo all'ultimo atto del torneo.  

 L’appuntamento è fissato per venerdì 25 maggio alle ore 21.30 nella palestra “Pertini” di Varazze. L’incontro sarà seguito dalla premiazione e da un piccolo rinfresco offerto alle squadre ed a tutto il pubblico dagli organizzatori di questo torneo che continua a crescere confermandosi anno dopo anno la più importante competizione pallavolistica amatoriale del savonese.

 

 

GLI AVVOLTOI GUARDANO DALL’ALTO

 

Anche se manca solo una giornata al termine della regular season del 7° Open Misto Provinciale di Pallavolo non è ancora definita la griglia dei play-off che assegneranno il titolo.

       L’unico quarto di finale certo è quello che vedrà contrapposti lo Squadrone Avvoltoi al Drink Team. I pennuti guidati da Roberto Craviotto sono incappati nella prima sconfitta nel corso del tredicesimo turno arrendendosi alla seconda forza del torneo, il Wild Bormida Altare, che è sceso a Varazze con motivazioni maggiori dei padroni di casa già certi del primo posto in graduatoria. All’altro capo della classifica è invece naufragato un Drink Team martoriato soprattutto  nel girone di ritorno da assenze importanti, ma anche da un inadeguato approccio mentale alle partite in cui ha alternato buoni momenti a pause disastrose che ne hanno compromesso il rendimento.

       Gli Avanzi Varazze, reduci dalla bruciante sconfitta a Finale che li ha sbalzati dalla seconda piazza, sono perlomeno certi della terza posizione e la matematica lascia loro qualche remota possibilità di sopravanzare la squadra di Altare. Più incerta la lotta per il quarto posto, l’ultimo a consentire l’accesso alla fase interregionale che si terrà quest’anno a Celle Ligure domenica 3 Giugno: il Lampogas Celle deve infatti affrontare la capolista, mentre l’Under 99 Finale attende il Volley Dego in un incontro che mette di fronte le due squadre più in forma del momento. La squadra ponentina è staccata di due punti dai cellesi di Marco Gallizio, ma in caso di arrivo a pari merito sarebbe avvantaggiata dal computo degli scontri diretti. Per l’altra  squadra di Celle, l’altalenante Sport Attack, l’unico obiettivo potrebbe essere agganciare la quinta posizione per affrontare i cugini nei quarti di finale in un match che si preannuncerebbe al calor bianco.

       La sorpresa del girone di ritorno è stato senz’altro la matricola Volley Dego che, dopo una partenza disastrosa in cui ha subito cinque consecutive sconfitte per 3-0, ha ridotto il proprio organico in favore di una maggiore compattezza dimostrando di potere giocare alla pari con tutte le altre squadre e diventando una vera mina vagante nei play-off che si disputeranno a partire dalla prima settimana di maggio.

      “Ci fa piacere vedere il nostro torneo crescere di anno in anno -ci ha dichiarato il presidente degli Swindlers, che lo organizzano fin dalla prima edizione tenutasi nel 2005- Pur essendo diventato il più importante della categoria in Provincia di Savona, l’Open resta comunque una competizione amatoriale e le squadre lo hanno compreso mostrando in campo tanta grinta ma anche sportività. Inoltre, nonostante le inevitabili differenze di valori in campo, è interessante notare che quasi ogni partita è stata combattuta ed incerta nel risultato.”

 

 

LO SQUADRONE AVVOLTOI GUIDA LA CLASSIFICA

 

      E’ quasi giunto al giro di boa il 7° Open Provinciale di Pallavolo organizzato da B.C. Varazze Swindlers.

      Le prime sei giornate hanno sostanzialmente rispettato i pronostici della vigilia che prevedevano lotta al vertice fra le finaliste della scorsa edizione, Squadrone Avvoltoi e Wild Bormida Altare. Le due compagini sono giunte imbattute e con gli stessi punti allo scontro diretto disputato nel corso della 6° giornata e vinto 2-1 con merito dai varazzini di Roberto Craviotto dopo un incontro combattuto ed equilibrato nei primi due parziali. Il ritorno in squadra di Maffei ha dato agli Avvoltoi ulteriore sostanza in fase offensiva, ma il loro pregio maggiore resta comunque la solidità mentale che li assiste nel corso degli incontri. Importante nel Wild Bormida l’innesto dell’ottima alzatrice …… che

       Dietro di loro Avanzi Varazze, Lampogas Celle ed Under 99 Finale sembrano destinate a giocarsi gli altri due posti disponibili per la fase interregionale che si svolgerà a Celle Ligure domenica 27 maggio. Gli Avanzi, nonostante qualche problema interno, quando si tratta di giocare danno ed ottengono il massimo in campo; al contrario le altre due squadre alternano buone prestazioni a passaggi a vuoto, ma si sono dimostrate in grado di competere anche con le capolista del girone.

      Gli ultimi posti della graduatoria sono occupati dalle due matricole del torneo e dal Drink Team, che detiene il “Cucchiaio di Legno” conquistato lo scorso anno assieme all’ultimo posto. Sei i punti finora conquistati al pari dello Sport Attack Celle, nato da una costola del Lampogas, che come i varazzini ha conseguito due vittorie. L’altra new entry dell’Open, il Volley Dego, è riuscito a conquistare il suo primo punto e comincia a prendere confidenza con la competizione.

      Il torneo si conferma divertente e partecipato: la formula prevede molte partite e la possibilità per tutti di giocare, come è giusto che sia in una competizione amatoriale. La classifica del girone determinerà esclusivamente gli accoppiamenti per i quarti di finale a cui accederanno quindi tutte le squadre iscritte. Fa piacere notare che vi è un certo equilibrio fra le otto compagini in lizza: anche nelle partite in cui il pronostico propende nettamente da una parte, i singoli set risultano quasi tutti combattuti, ed i risultati più netti dei parziali riguardano in genere il terzo set quando subentrano variabili che hanno più a che fare con la psicologia che con la tecnica dei giocatori.  

Sul sito ufficiale di B.C. Varazze Swindlers (www.varazzeswindlers.tk) si può seguire lo svolgimento del torneo trovando informazioni su risultati e classifiche, mentre sul blog della società  (http://swindlersmag.blogspot.com) che è stato aperto ai contributi di tutte le squadre che prendono parte all’Open si possono leggere i commenti (solitamente ironici) sui singoli incontri scritti dai protagonisti stessi.

      L’ultima giornata del girone di andata prevede gli incontri Squadrone Avvoltoi-Lampogas Celle, Volley Dego-Under 99 Finale; Drink Team-Wild Bormida Altare e Sport Attack Celle-Avanzi Varazze.

 

 

E’ iniziata la scorsa settimana la 7° edizione dell’Open Provinciale di Pallavolo organizzato da B.C. Varazze Swindlers. Il torneo è misto, non prevede vincoli di età ed è aperto a giocatori e giocatrici non tesserati Fipav o che comunque non prendano parte attiva ai campionati federali della categoria seniores. Anche grazie a questa formula, la competizione sta ottenendo un crescente successo in tutta la provincia certificato dall’aumento delle squadre iscritte.

Otto le squadre ai nastri di partenza con l’obiettivo di strappare il titolo ai campioni in carica Wild Bormida Altare, ma lo scopo primario resta il divertimento; proprio per questa ragione il torneo, orgogliosamente amatoriale, conferma la sua formula ad invito per evitare la presenza di compagini che privilegino l’aspetto competitivo mettendo a rischio la correttezza in campo.

A fare da contraltare a questa visione la fase interregionale a cui verranno ammesse le prime quattro squadre classificate nel girone alla fine della regular season. Questa fase, organizzata congiuntamente con il CRI Volley Asti che ha istituito un’analoga competizione in Piemonte, sarà sotto l’egida del CSI. Il concentramento finale che assegnerà il titolo si svolgerà presumibilmente a Celle Ligure domenica 27 maggio.

La prima giornata ha visto gli Avanzi Varazze superare agevolmente (3-0) la matricola Volley Dego che ha forse risentito della scarsa abitudine a confrontarsi con altre squadre in un torneo di questo tipo, e con lo stesso punteggio lo Squadrone Avvoltoi di Roberto Craviotto rinforzato dal ritorno di Maurizio Maffei  ha regolato un  Drink Team rinnovato ma con evidenti limiti che ha come obiettivo minimo la consegna in altre mani del poco ambito “Cucchiaio di Legno” conquistato negli ultimi due anni assieme all’ultimo posto del torneo.

Più interessanti e caratterizzati da maggiore equilibrio gli altri due match della prima giornata. Il Wild Bormida Altare ha superato in trasferta i Lampogas Celle per 2-1, mentre l’ Under 99 Finale ha battuto l’altra matricola Sport Attack Celle nell’incontro più combattuto in cui è stato decisivo il secondo set vinto dai finalesi con il punteggio di 32-30.  

La formula dell’Open prevede comunque la possibilità per tutte le squadre di recuperare i risultati sfavorevoli, dal momento che ai quarti di finali accederanno tutti le compagini iscritte, un modo anche questo per evidenziare il carattere amatoriale del torneo. Ma non si pensi che qualcuno dei partecipanti scenda in campo già soddisfatto per il solo fatto di evitare una serata di fronte allo schermo della televisione! Chiunque abbia l’occasione di vedere qualche partita del torneo potrà verificare l’impegno profuso sul rettangolo di gioco. A Varazze, nella palestra di Ragioneria di via don Bosco,  ogni lunedì e mercoledì alle ore 21.30 si disputano degli incontri e tutti sono inviatati ad assistervi.

     Sul sito ufficiale di B.C. Varazze Swindlers (www.varazzeswindlers.tk) si può seguire lo svolgimento del torneo trovando informazioni su risultati e classifiche, mentre sul blog della società  (http://swindlersmag.blogspot.com) che è stato aperto ai contributi di tutte le squadre che prendono parte all’Open si possono leggere i commenti sui singoli incontri. E’ vero che a volte suonano un po’ di parte, ma spesso proprio per questo sono divertenti, un interessante spaccato dello spirito con cui viene affrontata la competizione.