Your Company

B.C. Varazze Swindlers

logo Polisportiva con sole bianco e nero corretto

Società Sportiva Dilettantistica                       C.F. 92086980098

Grande volley a Varazze fra Swindlers e Nazionale Aned

  Buon successo di pubblico per il primo raduno del 2010 della Nazionale di pallavolo dell’ANED (Associazione Nazionale emodializzati e trapiantati) che si è tenuto a Varazze il 17-18 aprile. La manifestazione, organizzata congiuntamente dall’ANED e B.C. Varazze Swindlers, ha ricevuto il patrocinio non solo dalla Città di Varazze, ma anche dalla Provincia di Savona, dalla Regione Liguria e dalla ASL2 del Savonese ed è stata segnalata come evento sul sito del Ministero della Salute.

 Qualche disguido nella macchina comunale ha purtroppo fatto sì che i manifesti dell’iniziativa siano stati affissi soltanto all’ultimo momento limitando la visibilità dell’evento.

 All’allenamento a porte aperte tenutosi sabato mattina, mentre i volontari delle Associazioni allestivano i banchetti per l’evento del pomeriggio, ha assistito un piccolo numero di curiosi. A questo momento preparatorio hanno preso parte anche alcuni giocatori degli Swindlers che hanno così avuto modo di effettuare un primo abboccamento con gli esponenti della Nazionale ANED, fra cui alcuni che hanno conquistato nel 2009 in Australia  il titolo mondiale.

 “Già allenarsi insieme è un emozione - ci ha detto Roberto Craviotto, responsabile del gruppo Amici Pallavolo degli Swindlers -  non vedo l’ora di incontrarmi con loro sul campo. E’ un fatto insolito e molto stimolante per chi pratica sport a livello amatoriale potersi confrontare con dei campioni del mondo. Sono molto felice di avere avuto la possibilità di ospitare a Varazze la Nazionale Aned di volley che è qui grazie all’impegno profuso da tutti noi di B.C. Varazze Swindlers, la nostra piccola polisportiva che è diventata il punto di riferimento del volley amatoriale varazzino.”

  Anche i delegati provinciali dell’ANED (i plurimedagliati WTGF Giovanni Antichi e Carolina Panico) hanno espresso la loro soddisfazione per la riuscita della manifestazione che ha portato a Varazze sotto la guida dell’allenatore milanese Maurizio Sironi atleti provenienti da ogni parte d’Italia: Ancona, Grosseto, Roma, Brescia, Teramo, Cuneo, Vicenza, Biella, Ferrara, Milano, Pescara, Benevento e Matera. E’ innanzi tutto merito loro se ai varazzini è stata data la possibilità di assistere al raduno ANED Sport di Volley, il primo tenuto in questo anno solare.

      “Per noi è importante che manifestazioni di questo genere abbiano una buona visibilità –ci hanno detto- perché il messaggio che vogliamo fare passare è che anche dopo un trapianto importante si possa condurre una vita del tutto normale ed anche riprendere a praticare attività sportiva. Inoltre, come è ovvio avendo ricevuto questo dono meraviglioso, ci proponiamo di sensibilizzare sempre di più l'opinione pubblica sull'importanza della donazione degli organi.”

      In quest’ottica riveste un ruolo rilevante la presenza ad eventi di questo tipo di testimonial importanti, ed a Varazze l’ospite d’onore è stato l’attuale allenatore della Nazionale femminile italiana di beach volley Roberto Viscuso. Impressionante la sua carriera: dopo una lunga militanza come giocatore professionista in squadre di serie A di volley e beach volley, Viscuso si è dedicato al ruolo di allenatore con grande successo. Tra 2003 al 2007 le sue coppie hanno centrato 4 finali scudetto ed i suoi giocatori sono stati espressione, sia a livello maschile che femminile, del top a livello nazionale. L’anno seguente è entrato a fare parte del team degli allenatori della nazionale russa di beach volley, per poi fare ritorno in Italia pochi mesi fa.

 Il momento principale della manifestazione varazzina, denominata “Trapianto e sport”, è stato seguito anche a livello televisivo grazie all’intervento di Tele Varazze che ha inviato un cameraman ed un commentatore per seguire l’evento, ma persino RaiTre è intervenuta a coprire la notizia con i suoi potenti mezzi. Fra il pubblico abbiamo potuto salutare il rappresentante cittadino del CONI Vittorio Badano, membri di squadre di pallavolo quali il Wild Bormida Altare ed il Lampogas Celle, alcuni esponenti di società sportive varazzine fra cui il signor Andrea Bassafontana dell’Atletica Varazze ed il presidente degli atleti per Caso Michele Valerio.

      Nel corso dell’evento a cui hanno preso parte anche altre importanti Associazioni di volontariato quali l’AVIS, l’AIDO e l’ADMO, i giocatori stessi di B.C. Varazze Swindlers si sono prodigati a raccogliere fondi a favore delle popolazioni colpite dal terremoto di Haiti “vendendo” le magliette celebrative della partita agli spettatori in cambio di un’offerta che andrà totalmente in beneficenza. Allo stesso scopo saranno destinate le offerte raccolte dall’AVIS e dalla Protezione Civile di Varazze che ha rifocillato i presenti con le loro ottime focaccette adeguatamente innaffiate da bibite e vino bianco. La cifra raccolta, dedotte le spese, ha abbondantemente superato i 400 euro.

      A questo punto bisogna però parlare della partita che ha visto prevalere a sorpresa la squadra di casa, ben condotta in panchina dall’Atleta-Campione in carica Simona Poggi, con il punteggio di 3-2 (25-10; 21-25; 19-25; 25-15; 15-9). E’ stato un incontro molto tirato soprattutto nei set centrali. Dopo un primo set in cui la Nazionale Aned è apparsa confusa ed incerta di fronte al buon gioco messo in mostra dagli Swindlers, nei due parziali successivi la squadra guidata dal milanese Maurizio Sironi ha dimostrato di meritare la fama che l’aveva preceduta aggiudicandosi i parziali grazie a buone ricezioni ed attacchi precisi. La musica è cambiata negli ultimi due set in cui gli Swindlers hanno approfittato dalla loro lunghissima panchina per schierare in campo un sestetto particolarmente agguerrito che ha capitalizzato al meglio le precise alzate di Olivieri, Piombo e Saettone. Non è così stato sufficiente alla squadra nazionale schierare per un paio di set l’ex giocatore di serie A Roberto Viscuso che nonostante alcune pregevoli giocate ha dovuto alla fine alzare bandiera bianca.

      L’incontro, peraltro correttissimo, è stato diretto da Danilo Giovanardi del Comitato Provinciale di Asti, ben coadiuvato da Fabrizio Marchitelli di Genova. Nel corso dell’incontro il Sindaco di Varazze Giovanni Delfino, accompagnato dall’Assessore Carletto, è intervenuto per premiare la Nazionale Aned nella persona del suo capitano Alfonso D’Ambrosio ed il testimonial dell’evento Roberto Viscuso, oltre a consegnare la targa ricordo offerta agli arbitri della partita da B.C. Varazze Swindlers. Al momento della premiazione si è voluto ricordare l’interessamento attivo dell’Assessore allo Sport Angelo Patanè che per impegni presi precedentemente era fuori città.

     Fra risate e sfottò si è poi svolta la cena che ha interessato gli atleti scesi in campo, gli arbitri, gli sponsor e gli accompagnatori. Di fronte alla splendida torta preparata dalla direzione dell’Hotel Villa Camilla si è svolto un simpatico brindisi in cui i giocatori della Nazionale Aned, pur rammaricati per la sconfitta, hanno voluto fare rilevare come gli Swindlers abbiano dovuto e voluto giocare con grandissimo impegno per avere la meglio e come la partita sia stata bella perché tutti hanno dato il massimo. Insomma nessuno ha pensato di trovarsi di fronte una squadra contro cui bisognasse avere un qualche occhio di riguardo per il fatto che la Nazionale era formata da atleti trapiantati.

 Il raduno varazzino si è concluso nella mattina di domenica 18 aprile nella sala conferenze del Palazzetto dello Sport con un incontro sul tema “Trapianto e Sport”. La conferenza, presentata dal presidente di B.C. Varazze Swindlers Alessandro Brusa e dalla rappresentante provinciale dell’Aned Carolina Panico, ha avuto come relatrice la professoressa Silvia Carozzi, direttore della Unità Operativa di. Nefrologia dialisi e trapianto dell'ospedale San Paolo, Savona.

 Nel corso dell’incontro la professoressa Carozzi ha sottolineato l’importanza anche terapeutica di una normale vita sociale da parte delle persone che hanno ricevuto un trapianto e di come eventi di questo genere dimostrano che esiste la possibilità, anzi l’opportunità, di svolgere anche attività fisico-sportiva. A questo proposito i delegati provinciali dell’Aned non hanno potuto fare a meno di rilevare l’assenza all’evento del centinaio di trapiantati seguiti dall’U.O. savonese, indice di un’errata tendenza all’isolamento forse figlia della tipica riservatezza ligure.

      Al termine del convegno, a cui è intervenuto il rappresentante provinciale del CONI Lelio Speranza a sottolineare l’importanza dello sport in ogni momento della nostra vita, i giocatori della Nazionale Aned e degli Swindlers hanno firmato il pallone con cui era stata disputata la partita del giorno precedente ripromettendosi di ripetere un’esperienza che è stata positiva per tutti, magari già l’anno prossimo nel corso della preparazione ai Mondiali WTGF di Goteborg in Svezia.

 

ANED  onlus  –  ANED  SPORT  &  B. C.  VARAZZE  SWINDLERS

desiderano ringraziare

 

* per il patrocinio:

 

CITTA'  DI  VARAZZE (in particolare l’Assessore allo Sport Angelo Patanè ed il Sindaco Giovanni Delfino)

PROVINCIA DI SAVONA  (in primis il presidente Vaccarezza e l’assessore Santi)

REGIONE LIGURIA (ed il suo Presidente Burlando)

ASL 2 – SAVONESE

 

* per la partecipazione all’evento:

 

A.I.D.O. (Associazione Italiana Donatori di Organi)

A.D.M.O. (Associazione Donatori Midollo Osseo)

Rete Nazionale Trapianti

A.V.I.S. (Associazione Volontari Italiani del Sangue)

La Protezione Civile di Varazze (i cui volontari si sono prodigati come sempre a fare                          focaccette e distribuire bevande in cambio di offerte per i terremotati di Haiti)

Il Comitato locale della CROCE ROSSA ITALIANA

Televarazze (che ha ripreso questa splendida manifestazione)

 

  * per essere intervenuto quale testimonial:

 

ROBERTO VISCUSO, ex giocatore di serie A,

attuale allenatore della squadra nazionale femminile di beach volley.

 

* per il loro contributo economico o fornitura di materiale:

 

BANCA INTESA S. PAOLO      

SPORTART - SAVONA  (che ha fornito il pallone con cui si gioca questa partita, ed un set di divise per i giocatori della Nazionale)  

FERRARO s.r.l.

BI ESSE s.p.a. - FORNITURE ELETTRICHE

ATLETI PER CASO – CELLE LIGURE (società sportiva associata a B.C. Varazze Swindlers che ha contribuito a realizzare le nuove divise della squadra varazzina)

CENTRALE DEL LATTE di SAVONA      

A.S.D. DANZASTUDIO (a cui dobbiamo i balletti artistici presentati durante le pause dell’incontro)                

OTTICA FOTO BENZI

IMMOBILIARE SOLARO – VARAZZE (sponsor delle magliette che ricordano l’evento e che sono state date in cambio di un’offerta destinata ai terremotati di Haiti)    

FUORI MISURA - VARAZZE

foto di Bruno Ricci